La top 11 dei giocatori rapinati

La fantasia della top 11 ha preso il sopravvento e con un piccolo sforzo di immaginazione, oltre al calcio giocato, disponibile ali sito www.infobookmakers.it/planetwin-365/ , si possono creare squadre con un solido senso comune. Non la solita nazionale a cui si partecipa semplicemente essendo nati in una determinata nazione o avendone il passaporto o le origini, non delle semplici squadre dei sogni delle più forti, le più belle o lepiù brave. C’è un’affascinante lato oscuro della medaglia che può unire i talenti presenti nei vari campionati anche per questioni in cui sono stati protagonisti in negativo, vittime, e certo la fantasia unita “al male” riesce a ultimare liste davvero curiose. L’ultima, in termini cronologici, riguarda la top 11 dei giocatori rapinati negli anni. Ultimo ad entrare nella squadra, il povero Arcadius Milik, rapinato pochi giorni fa dopo il match del San Paolo contro il Liverpool. Ma vediamo insieme tutti gli altri giocatori della top 11.

Jefferson

Il portierone del Botafogo è stato avvicinato da alcuni uomini a volto coperto e intimidado a scendere dalla propria vettura e inginocchiarsi al cospetto dei rapinatori, questi ultimi durante queste fasi salivano sulla macchina e scappavano indisturbati.

Bonucci

Il fatto risale al 2012, quando Leonardo Bonucci uscito da una concessionaria di auto Ferrari è avvicinato da un uomo che gli punta un una pistola al volto costringendolo a consegnarli l’orologio. Bonucci, dopo una trattativa farsa, reagisce prendendo a pugni il delinquente che poi si è dato alla fuga in moto.

Alvarez

Era il 2009 e l’ex difensore mentre si trovava in forze al Rosario Central, fu rapito da una banda inun quartiere di Buenos Aires dove venne brutalmente picchiato, minacciato e privato dei suoi soldi e dei suoi gioielli.

Zuniga

Gioiello in campo e forse anche fuori… Era il 2014 e, a Napoli, Juan Camillo Zuniga fu fermato da due rapinatori a bordo di un motorino mentre guidava. Minacciato con una pistola fu costretto a consegnare il costosissimo orologio che portava al polso.

Migliaccio

18 mila euro di orologio il bottino dei ladri che hanno aggredito Giulio Migliaccio. Era il 2013 e l’ex centrocampista atalantino fu rapinato da un gruppo di delinquenti che finsero di urtare la sua auto e durante il trambusto successivo al tamponamento gli sfilarono l’orologio dal polso.

Koke

Nell’aprile del 2017 il centrocampista dell’Atletico Madrid fu avvicinato da un malvivente mentre saliva sulla sua macchina parcheggiata. Minacciato con una pistola fu costretto a consegnare l’orologio da 70 mila euro.

Hamsik

Doppietta per Hamisk, ma non in campo! Il capitano azzurro è stato infatti rapinato in due occasioni, nel 2008 e nel 2013. I due furti si sono svolti entrambi nello stesso modus operandi: fermato alla guida viene intimato a consegnare il rolex e non può far altro che guardare gli assalitori allontanarsi.

Berhami

Stessa sorte per Behrami sempre a Napoli, malviventi, motorino, pistola e addio orologio. Era il 2012.

Insigne

Nel febbraio del 2016 l’attaccante partenopeo venne accerchiato mentre era fermo al semaforo da dei rapinatori che lo obbligarono a consegnare in rolex, i gioielli della moglie e quasi 1000 euro in contanti.

Icardi

Mentre parcheggiava la sua auto dopo il match contro il Genoa, Icardi venne avvicinato da due rapinatori e fu obbligato a consegnare l’orologio da 40 mila euro.

Milik

Come anticipato, ecco Milik, che poche settimane fa è stato rapinato, minacciato con una pistola e costretto a consegnare il suo rolex.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*