Call of Duty: videogioco, sviluppo e trama, il passaggio Activision Microsoft

Call of Duty è il videogioco più richiesto negli Stati Uniti per le console PS4 e PS5, nella piattaforma Xbox di Microsoft. Sviluppato da Infinity Ward e pubblicato da Activision, azienda statunitense produttrice di videogiochi.

Con l’acquisizione da parte di Microsoft, la gestione di Call of Duty passa interamente al suo reparto gaming/xbox. Microsoft ha chiarito a Sony che continuerà ad essere distribuito con tutti i suoi contenuti e le novità sulle sue console oltre che su Xbox.

Qui raccontiamo, trama e caratteristiche di un videogioco che una saga e, pertanto, composta da tantissimi capitoli. Una storia e una produzione continua che inizia dal 2003.

Sappiate, per gli amanti dei casino online aams che esistono slot machine molto serie e graficamente elevate ispirate a Call of Duty, uno sparatutto ambientato nella Seconda Guerra Mondiale, dove si interpretano americani, russi e inglesi contro le truppe naziste. Un’impresa molto difficile creare un videogioco del genere, riuscire anche ad estrapolare idee, grafiche e soluzioni per il mondo dei casinò online.

La complessa trama di Call of Duty

Le ambientazioni di Call fo Duty sono diverse, il gioco riprende campi di battaglia europeo della seconda guerra mondiali. Si impersonano tre personalità: un paracadutista statunitense, un commando britannico e un fante russo. Per tanto ci sono quattro campagne diverse: statunitense, britannica, sovietica e finale. Il gioco riprende la realtà storica e geografica della seconda guerra mondiale, lo sviluppa in un elenco di giochi lunghissimo e molto ricco, per questo Call of Duty rimane un classico gaming anni Duemila, rischieto, apprezzato, anche criticato.

Campagna Statunitense e campagna britannica

Il soldato Joe Martin è un paracadutista della 101° Divisione aviotrasportata, il gioco inizia con l’addestramento al Camp Toccoa negli Stati Uniti. Seguiti dal capitano Foley e dal sergente Moody si superano ostacoli, ci si forma. Il primo compito di Joe Martin sarà con il suo reggimento nell’Operazione Overlord. In Normandia si dovranno sistemare radiofari, da qui iniziando diverse situazioni e si dovranno difendere gli insiediamenti alleati fino alla fine del gioco.

Parliamo della campagna britannica, personaggio Jack Evans, paracadutista della sesta divisione aviotrasportata. Già dentro l’operazione Overlord, atterrerà presso la città di Benouville e dovrà prendere il controllo del posnte sul fiume Orne. Proteggere insediamenti e punti strategici dalle truppe nemiche è compito di un buon militare.

Campagna sovietica e campagna finale

Il soldato Alexei Ivanovich Voronin è il personaggio principale della campagna sovietica. Fa parte dell’Armata Rossa, agisce nella battaglia di Stalingrado. Viene mandato in prima linea sulla sponda del fiume Volga, punto controllato dai tedeschi. Dovrà affrontare cecchini per raggiungere Jakov Pavlov, un personaggio veramente esistito.

Poi c’è l’ultima campagna che prevede tre missioni finali. Si tempretano diversi personaggi e si vivono diverse situazioni. Call of Duty ha più di un’edizione iniziando dal 2003 e più si va avanti e più si aggiungono novità, elementi, dettagli. Quindi le trame fin qui descritte sono solo una parte. Qui su esserecomunisti.it torneremo a scrivere di videogiochi, novità tecnologiche e anche di Call of Duty, non dimenticate quindi di tornare a trovarci.

LEAVE A REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.