Napoli conferma la sua corsa allo scudetto, questa volta affronta la Roma in casa.

Grande sfida per il Napoli contro la Roma allo Stadio Diego Armando Maradona. La sconfitta che rovinava la fila dei cinque pallini verdi consecutivi è solo un ricordo. Con diciassette vittorie e 48 reti fatte si colloca a 53 punti.

La corsa per superarla questa volta è dell’Inter che si trova al secondo posto con la Lazio alle spalle. Anche l’Atalanta corre e si trova al quarto posto con cinque partite mai perse e vittorie/pareggi alternati.

La partita

Il Napoli per i risultati ottenuti finora e per la partita giocata in casa era favorita rispetto alla Roma, il prossimo avversario la Spezia che giocherà in casa. I bookmakers sono certi della vittoria del Napoli, quota bassa negli 1×2 anche delle piattaforme estere come https://22bets.info/it/.

Goal e formazioni

La partita è finita due a uno per la Roma, prima rete al diciassettesimo di Victor Osimhen, giocatore richiesto dal Manchester United, insieme a Harry Kane, due miglior marcatori per la squadra che ha da poco ceduto Cristiano Ronaldo.

Il secondo goal della partita è della Roma, Stephan El Shaarawy al 75 piazza la sua palla. Poteva finire in pareggio questa partita, invece all’86 arriva Giovanni Simeone con la sua rete salvifica che salva il primo posto e tanti punti di distacco rispetto all’Inter e qualsiasi avversario.

La formazione del Napoli, 4-3-3: Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim Min-Jae, Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia. Verranno sostituiti durante la partita Rui, Zielinski, Lozano, Osimhen e Kvaratskhelia con Elmas, Olivera, Simeone, Raspadori, Ndombele.

La formazione della Roma, 3-4-2-1: Patricio; Ibanez, Smalling, Mancini; Spinazzola, Matic, Cristante, Zalewski; Pellegrini, Dybala e Abraham. Verranno sostituiti nel corso della partita Spinazzola, Matic, Cristanti, Pellegrini e Abraham con Belotti, Bove, Volpato, Tahirovic e El Sherawy che regalerà una rete in questa partita.

Perché manca Zaniolo?

Tra i nomi manca Zaniolo, in genere messo in formazione con Dybala e Pellegrini.

La mancata convocazione e presenza in panchina è dovuta alle dinamiche di calciomercato attive in queste ore. Ci sono discussioni e problemi tra Zaniolo e il club per via del mancato accordo raggiunto con il Milan sul prestito con riscatto.

Ad essere accettato da club è invece il prestito di un club di Premier League in retrocessione che ha offerto più del Milan. Zaniolo vuole andare al Milan e non nella squadra estera, sembra che ci siano conseguenze disciplinari per Nicolò.

In questi giorni arriveranno conferme su Zaniolo e non per questa sessione di mercato invernale ma estiva. Il prestito si consoliderebbe in estate.

Ventunesima giornata, quali rivali per il Napoli e la Roma?

La ventunesima giornata inizia sabato 4 febbraio e si concluderà lunedì 6 febbraio. Le partite di apertura sono: Cremonese Lecce, Roma Empoli, Sassuolo Atalanta. Le partite della domenica: Spezia Napoli come analizzata prima, Torino Udinese, Fiorentina Bologna, Inter Milan con grande derby da seguire. Le partite del lunedì, Verona Lazio, Monza Sampdoria e Salernitana Juventus.

Curiosità su Simeone? Come racconta spazionapoli.it è il giocatore specializzato nei goal della vittoria. Quelli segnati verso la fine della partita che sono salvifici perché salvano dal pareggio. “Si è girato Simeone, lo ha fatto per tre volte, se Napoli può sognare è anche merito di questo ragazzo preso lo scorso anno dal Verona.