Sfida al Newcastle per i nerazzurri

Vertice tra Zhang, Inzaghi e i dirigenti

Non c’è Covid che blocchi il vertice di mercato. A maggior ragione se serve a parlare di Robin Gosens e Caicedo. Il presidente dell’Inter Steven Zhang, l’a.d. Peppe Marotta e il d.s. Piero Ausilio hanno organizzato una conference call con Inzaghi, bloccato dal Covid. Ma riguardo l’Inter ha delle idee certe. Ha ribadito l’esigenza, condivisa del tutto dai dirigenti, di fare un’operazione di mercato sulla fascia sinistra. È la sua priorità, così si spiega la mossa decisa dell’Inter su Gosens. Zhan ha dato l’ok ad un investimento che sia futuribile, anche a costo di fare uno sforzo riguardo gli ingaggi. Il tecnico ha suggerito l’opportunità di eseguire un intervento in attacco, un giocatore che lo faccia stare tranquillo senza tremare come in questi giorni per il derby con Lautaro e Sanchez.

Se sei appassionato di scommesse sportive, approfondisci qui

L’Inter si muove con l’Atalanta verso Gosens

La mossa è decisiva. L’Inter ha stabilito di sondare il terreno con l’Atalanta per Gosens, attualmente fermo per infortunio. Il suo rientro è previsto per fine febbraio. Su Gosens lavora da tempo il Newcastle, che ha offerto al giocatore un contratto da 3,5 milioni di euro netti a stagione. La strada è aperta è c’è un grande duello tra cui corre anche l’Inter. Va trovata ovviamente l’intesa riguardo la formula dell’operazione, ancora maggiormente che sulle cifre. L’Atalanta valuta Gosens 35 milioni di euro e l’Inter oggi può esporsi soltanto per un prestito, rimandando l’affare a titolo definitivo solo a giugno. Non c’è chiusura e la traccia va seguita. E l’affondo dell’Inter è stato deciso, anche perché sul fronte Perisic le speranze per un rinnovo sarebbero ridotte. L’Inter ha via via cambiato obbiettivo. Ha prima approcciato Kostic, poi Digne, e anche valutato un ritorno di Alex Telles. Ma si è decisa una linea comune con il tecnico, pure a costo di rinuciare ad altri interventi opportuni. Dunque anche a costo di rinunciare all’attaccante. Riguardo invece alla squadra del Milan, ecco un articolo che parla della partita di campionato senza segnare, con il Napoli.

Il contratto proposto a Caicedo con alcune condizioni

Questo è un affare che l’Inter vuole fare senza rimetterci neanche un centesimo. Durante la giornata c’è stato un primo contatto per Caicedo. È un profilo perfetto, un giocatore che non pretende di essere titolare, pronto all’uso e già conosce l’allenatore. L’Inter ha sondato il terreno. Al giocatore è stato proprosto un contratto di sei mesi, a patto che riduca leggermente le pretese riguardo gli ingaggi: quello attuale, con il Genoa è di 2,5 milioni. Con il club rossoblu andrebbe studiato il tipo di operazione: si esclude l’ipotesi di uno scambio con il giocatore Salcedo, l’alternativa qualora Caicedo dovesse sfumare. Chiusa la questione Sensi: il calciatore avrà un’altro contatto con la dirigenza. Si pensi che alla fine vadi alla Sampdoria.

LEAVE A REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.