Genoa: la situazione di Enrico Preziosi

Il Grifone è stato venduto alla cifra simbolica di un euro. La valutazione è però di circa 170 milioni, con 110 milioni di passività comprensivi

Nella prossima assemblea degli azionisti, a Genova, il 30 aprile, tutti i nodi dovrebbero venire al pettine: Enrico Preziosi, numero uno uscente, ai primi di aprile, non aveva approvato il bilancio del club rossoblu, nelle vesti di semplice azionista, fornendo una valutazione non vincolante ai fini dell’approvazione del medesimo, poiché civilmente servirebbe almeno il 5% del capitale azionario; aveva così contestato alcune voci e le cifre ad esse corrispondenti. Tale giudizio verrà ribadito in sede assemblare; per l’occasione Enrico Preziosi sarà nel ruolo di consigliere.

Enrico Preziosi e i 777 Partners

Formalmente, il Grifone è stato venduto alla nuova proprietà alla cifra simbolica di un euro. C’è da dire però che la valutazione complessiva dell’asset-Genoa è in realtà di circa 170 milioni, comprensivi di circa 110 milioni di passività. L’altra cifra, una sessantina di milioni, dovrà essere versata nei prossimi anni da 777 a Enrico Preziosi sulla base di una serie di clausole, definite in gergo “earn-out”, già aggiunte nero su bianco nel contratto relativo alla vendita. Dalla proprietà americana, non è giunto alcun commento ufficiale a proposito della vicenda, anche se appare alquanto chiaro come sull’argomento la visione sia diamentralmente opposta. Nessuna delle due parti vuole arrivare allo scontro aperto, ma le ultime settimane sono passate senza sostanziali novità. Adesso, però, il tempo stringe. Fra le parti c’è grande freddezza, appunto, anche perché pure la nuova proprietà potrebbe avere contestazioni da muovere a colui che ha sostenuto il club rossoblu; il rischio estremo, anche se ci sono ancora i margini per un accordo bonario della vicenda, è che l’azionista di maggioranza uscente ricorra ad un’azione giudiziaria che potrebbe portare, ad extremis, ad ottenere il capitale azionario del club, con tutte le conseguenze del caso nell’attività ordinaria della società rossoblu. Se stai progettando una vacanza nel Salento, ecco le zone da visitare vicino Gallipoli. 

Se ti piacciono le scommesse sportive, qui puoi scommettere live analizzando le varie recensioni di 22Bet Scommesse

Il weekend del derby con la Sampdoria

Tensione alta per il club rossoblu. Secondo quanto riportato anche dal Corriere della Sera, il presidente Enrico Preziosi, dopo aver negato da azionista l’approvazione del bilancio, da consigliere nell’assemblea che si terrà il prossimo 30 aprile ribadirà la sua decisione. Quel che è certo è che non si tratterà di un’assemblea tranquilla, dato che si terrà durante il weekend del derby con la Sampdoria, rappresentata da una classifica veramente complicata per il Genoa che lotta per non retrocedere, e con i blucerchiati che non possono permettersi di perdere punti, a loro volta. Riguardo al clima tensione, Preziosi ha accusato la nuova proprietà, gli americani di 777 Partners, di non essere adempienti: ha venduto il club che valuta 160 milioni, debiti compresi, per la formale cifra di 1 euro. Il fondo avrebbe dovuto rimborsarlo attraverso percentuali del ricavato dei giocatori ceduti.

LEAVE A REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.